Luigi Sica | Ragazzo

When:
January 15, 2022 – January 16, 2022 all-day
2022-01-15T23:00:00+01:00
2022-01-16T23:00:00+01:00

Luigi Sica è stata accoltellato a morte la sera del 16 gennaio 2007, in via Santa Teresa degli Scalzi, punto di ritrovo dei ragazzi della Sanità, a Napoli. Poco dopo le 22 Luigi si trovava con gli amici di sempre in prossimità di un distributore di benzina. Luigi, un ragazzo di 15 anni, soprannominato Maradona per la sua passione per il calcio. Poco distante si era radunato un altro gruppetto di amici, tra cui un quindicenne, Ciro. Bastano poche battute e si consuma il dramma. Luigi tira un ceffone a Ciro, che si allontana in compagnia di Mariano, suo amico quattordicenne, minacciando Luigi. Ed è proprio Mariano che spinge Ciro a concretizzare la minaccia, offrendogli l’arma del delitto, un coltello a serramanico. Tornato sul posto, Ciro uccide Luigi con tre coltellate: la prima alle spalle, la seconda al collo, la terza, infine, trafigge il pericardio. Luigi crolla a terra esanime, in un lago di sangue. Morirà poco dopo all’ospedale San Gennaro di Napoli.

L’assassino nel frattempo trova rifugio presso l’abitazione di alcuni amici. Quando la polizia si reca a casa sua, il padre, all’oscuro della vicenda, resta sgomento, ma poi decide dopo una telefonata di raggiungere i poliziotti in compagnia del figlio, accompagnandolo quindi in questura per farlo costituire. Mariano, il complice, si costituirà qualche giorno dopo e sarà condannato a 10 anni di carcere. Al giudice del tribunale per i minorenni, Ciro dirà che l’offesa subita davanti ai suoi amici era troppo grande e che era tornato armato di coltello da Luigi “per dimostrare di non essere scemo”. Sarà condannato a 15 anni di reclusione, optando, come il suo amico complice, per il rito abbreviato.