Paolo Giaccone | Medico

When:
August 10, 2018 – August 11, 2018 all-day
2018-08-10T22:00:00+02:00
2018-08-11T22:00:00+02:00
Cost:
Free

Paolo Giaccone era un grande esperto di medicina legale e svolgeva la sua attività a Palermo. Divideva il suo impegno tra l’istituto di Medicina legale che dirigeva e le consulenze per il palazzo di giustizia. Aveva ricevuto l’incarico di esaminare un’impronta digitale lasciata dai killer che nel dicembre 1981 avevano scatenato una sparatoria tra le vie di Bagheria, uccidendo quattro persone. L’impronta era di un killer della cosca di Corso dei Mille ed era l’unica prova che poteva incastrare gli assassini. Il medico ricevette delle pressioni perché aggiustasse le conclusioni della perizia dattiloscopica. Ma Giaccone si rifiutò e così il killer fu condannato all’ergastolo. In seguito il pentito Vincenzo Sinagra rivelò i dettagli del delitto, incolpando Salvatore Rotolo che venne condannato all’ergastolo al primo maxiprocesso a Cosa Nostra.
Per le minacce a Paolo Giaccone fu arrestato un avvocato che al telefono lo avrebbe invitato a cambiare i risultati della perizia dattiloscopica. Paolo Giaccone fu assassinato tra i viali alberati del Policlinico di Palermo l’11 agosto 1982.